Foto e descrizione di Postia ptychogaster (Postia ptychogaster).

Contenuti

Postia ptychogaster (Postia ptychogaster)

Sistematici:
  • Divisione: Basidiomycota (Basidiomycetes)
  • Suddivisione: Agaricomycotina (Agaricomycetes)
  • Classe: Agaricomiceti (Agaricomiceti)
  • Sottoclasse: Incertae sedis (di posizione incerta)
  • Ordine: Polyporales (Polypore)
  • Famiglia: Fomitopsidaceae (Fomitopsis)
  • Genere: Postia (Postiya)
  • Tipo: Postia ptychogaster (Postia ptychogaster)

Sinonimi:

  • Postia dal ventre gonfio
  • Postia piegata
  • Piegato oligoporoso
  • Oligoporus puhlobruhii

Foto e descrizione di Postia ptychogaster (Postia ptychogaster).

Nome attuale: Postia ptychogaster (F. Ludw.) Vesterh., in Knudsen & Hansen, Nordic Jl Bot. 16(2): 213 (1996)

Postia ventre ripiegato forma due tipi di corpi fruttiferi: un vero e proprio corpo fruttifero sviluppato e il cosiddetto stadio “conidiale”, imperfetto. I corpi fruttiferi di entrambi i tipi possono crescere sia fianco a fianco che contemporaneamente e indipendentemente l'uno dall'altro.

vero corpo fruttifero da giovane, laterale, molle, biancastro. Cresce singolarmente o in piccoli gruppi, i corpi vicini possono fondersi in bizzarre forme irregolari. Un singolo esemplare può raggiungere un diametro fino a 10 cm, un'altezza (spessore) di circa 2 cm, la sua forma è a cuscino o semicircolare. La superficie è pubescente, pelosa, bianca nei giovani corpi fruttiferi, tendente al marrone in quelli vecchi.

Foto e descrizione di Postia ptychogaster (Postia ptychogaster).

Corpi fruttiferi allo stadio conidiale piccoli, delle dimensioni di un polpastrello e delle dimensioni di un uovo di quaglia, come piccole palline morbide. Prima bianco, poi bruno-giallastro. Quando sono maturi, diventano marroni, fragili, polverulenti e si disintegrano, rilasciando clamidospore mature.

imenoforo: Tubolare, formato nella parte inferiore del corpo fruttifero, decade raramente, tardivamente e molto rapidamente, il che rende difficile l'identificazione. I tubuli sono fragili e corti, 2-5 mm, radi, dapprima piccoli, circa 2-4 per mm, di forma regolare a “nido d'ape”, poi, con accrescimento, fino a 1 mm di diametro, spesso con pareti spezzate. L'imenoforo si trova, di regola, sul lato inferiore del corpo fruttifero, a volte sui lati. Il colore dell'imenoforo è bianco, cremoso, con l'età – crema.

Foto e descrizione di Postia ptychogaster (Postia ptychogaster).

(Foto: Wikipedia)

Polpa: morbido nei giovani corpi fruttiferi, più densi e sodi alla base. È costituito da filamenti disposti radialmente separati da vuoti pieni di clamidospore. In sezione si può vedere una struttura zonale concentrica. Nei funghi adulti, la polpa è fragile, croccante.

Foto e descrizione di Postia ptychogaster (Postia ptychogaster).

Le clamidospore (che si formano allo stadio imperfetto) sono ovali-ellittiche, con pareti spesse, 4,7 × 3,4–4,5 µm.

Le basidiospore (da veri corpi fruttiferi) sono ellittiche, con un naso smussato all'estremità, lisce, incolori, generalmente a goccia. Dimensioni 4–5,5 × 2,5–3,5 µm.

Immangiabile.

Postia dal ventre ripiegato - specie del tardo autunno.

Cresce su legno morto, nonché un parassita radicale su legno morente e indebolito di alberi vivi in ​​boschi di conifere e misti, principalmente su conifere, in particolare su pino e abete rosso, notato anche su larice. Si verifica anche sugli alberi decidui, ma raramente.

Provoca la putrefazione marrone del legno.

Oltre alle foreste naturali e alle piantagioni, può crescere fuori bosco su legno trattato: in scantinati, solai, su staccionate e pali.

I corpi fruttiferi sono annuali, in condizioni favorevoli nel luogo che preferiscono, crescono ogni anno.

Postia ptychogaster è considerato raro. Elencato nei libri rossi di molti paesi. In Polonia, ha uno status R, potenzialmente in pericolo a causa di una portata limitata. E in Finlandia, al contrario, la specie non è rara, ha persino un nome popolare "Powdered Curling Ball".

Si trova in tutta Europa e nel nostro Paese, Canada e Nord America.

Foto e descrizione di Postia ptychogaster (Postia ptychogaster).

Postia astringente (Postia stiptica)

Questa postia non ha una superficie così pubescente dei corpi fruttiferi, inoltre ha un chiaro sapore amaro (se hai il coraggio di provare)

Simili corpi fruttiferi pubescenti di forma imperfetta si trovano in altre specie dei generi Postia e Tyromyces, ma sono meno comuni e di solito di dimensioni inferiori.

  • Arongylium fuliginoides (Pers.) Link, Mag. Gesell. Amici naturali, Berlino 3(1-2): 24 (1809)
  • Ceriomyces albus (Corda) Sacc., Syll. fungo (Abellini) 6: 388 (1888)
  • Ceriomyces albus var. richonii Sacc., Silla. fungo (Abellini) 6: 388 (1888)
  • Ceriomyces richonii Sacc., Silla. fungo. (Abellini) 6: 388 (1888)
  • Leptoporus ptychogaster (F. Ludw.) Pilát, a Kavina & Pilát, Atlas Champ. l'Europa, III, Polyporaceae (Praga) 1: 206 (1938)
  • Oligoporus ptychogaster (F. Ludw.) Falck & O. Falck, in Ludwig, ricerca sul marciume secco. 12:41 (1937)
  • Oligoporus ustilaginoides Bref., Unters. compenso totale Mycol. (Liepzig) 8:134 (1889)
  • Polyporus ptychogaster F. Ludw., Z. raccolti. natura 3: 424 (1880)
  • Polyporus ustilaginoides (Bref.) Sacc. & Traverso, Silla. fungo. (Abellini) 20: 497 (1911)
  • Ptychogaster albus Corda, Icona. fungo. (Praga) 2: 24, fig. 90 (1838)
  • Ptychogaster flavescens Falck & O. Falck, Hausschwamm-forsch. 12 (1937)
  • Ptychogaster fuliginoides (Pers.) Donk, Proc. K. Ned. Akad. Bagnato, ser. C, Biol. Med. Sci. 75(3): 170 (1972)
  • Strongylium fuliginoides (Pers.) Ditmar, Neues J. Bot. 3(3, 4): 55 (1809)
  • Trichoderma fuliginoides Pers., Sin. metanfetamina. fungo. (Gottinga) 1: 231 (1801)
  • Tyromyces ptychogaster (F. Ludw.) Donk, Meded. Osso. Passero. Erba. Rijks Univ. Utrecht 9:153 (1933)

Foto: Mushik.

Lascia un Commento