L'elenco delle verdure:

Articoli vegetali

A proposito di verdure

Verdure

È impossibile immaginare una corretta alimentazione di una persona moderna senza mangiare le verdure, che ci forniscono vitamine, oligoelementi e antiossidanti. Analizziamo con uno specialista quali verdure dovrebbero essere in tavola.

I nutrizionisti continuano a ripetere che una corretta alimentazione consiste nel mangiare non solo una quantità sufficiente di carboidrati e proteine ​​corretti, ma anche una grande quantità di verdure, verdure fresche e frutta. Quali sono i benefici delle verdure e quali danni possono portarci, abbiamo chiesto a un dietista.

I benefici delle verdure

I benefici delle verdure per il nostro corpo sono enormi, ma la cosa più importante per cui le amiamo e le apprezziamo è come fonte di vitamine.

Le verdure contengono l'intero spettro di vitamine idrosolubili e il precursore di liposolubili vitamina A, beta carotene. La maggior parte del beta-carotene si trova in Bright arancione verdure come carote e zucca. Anche importante per la nostra salute è vitamina C, che è abbondante nei cavoli (soprattutto nei crauti), nei peperoni di tutti i colori. Cavolfiori e legumi contengono elevate quantità di vitamina B9 (folato).

Il corpo umano assimila perfettamente le vitamine da fonti naturali e se non ci sono disturbi genetici nell'assimilazione delle vitamine e nel loro passaggio a una forma attiva, una quantità sufficiente di una varietà di verdure nella dieta può coprire completamente il nostro fabbisogno giornaliero di acqua -vitamine solubili.

Inoltre, le verdure, in particolare quelle di colore scuro, contengono una grande quantità di antiossidanti. Gli scienziati hanno scoperto che la salute di una persona moderna è impensabile senza un adeguato apporto di antiossidanti, che aiutano a combattere i fattori ambientali negativi come le tossine. Le fonti più ricche di antiossidanti sono le cipolle verdi, aglio, cavolo, prezzemolo, Acetosa, spinaci.

Inoltre, non dimenticare che le verdure contengono minerali: potassio, sodio, calcio, fosforo, necessari per la prevenzione dell'osteoporosi, il normale funzionamento del nostro sistema ematopoietico. Ancora più importante, mangiare verdure ci dà la capacità di ottenere fibre - fibra alimentare indigeribile, che è il miglior probiotico naturale.

Grazie a questi elementi, si instaura una microflora favorevole nell'intestino. Un myrobiota intestinale sano è garanzia di longevità, e questo è ormai confermato da molteplici studi genetici. Più fibre una persona consuma al giorno, migliore è la composizione del suo microbiota, più lunga e sana sarà la sua vita.

Per un adulto normale, il consumo minimo di verdura e erbe al giorno è di almeno 600 g, cioè i nutrizionisti consigliano di mangiare tre porzioni di lattuga 200 g al giorno. Se la quantità di fibra che entra nel corpo diminuisce, compaiono i sintomi corrispondenti: stitichezza, indigestione, diminuzione dell'immunità, sviluppo di microflora patogena in grandi quantità. Inoltre, la mancanza di fibre provoca un disturbo nella dieta, poiché è la fibra che ci dà una sensazione di sazietà duratura, riempiendo lo stomaco.

Danno alle verdure

Il danno delle verdure risiede nel pericolo di ingestione di fertilizzanti utilizzati per la loro coltivazione: pesticidi, nitrati. Dobbiamo prestare attenzione a questo, soprattutto se mangiamo verdure nella giusta quantità, e cerchiamo di scegliere verdure biologiche, cioè coltivate senza l'uso di fertilizzanti.

Con un'esacerbazione di eventuali malattie del tratto gastrointestinale, le verdure fresche non dovrebbero essere consumate. In questo caso, è necessario almeno un trattamento termico minimo, dicono i nutrizionisti. Le verdure mantengono i loro benefici quando vengono stufate o bollite, possono essere cotte al vapore o al forno.

Come scegliere le verdure giuste

È meglio scegliere verdure fatte in casa e pulite. Se possibile, è meglio dare la preferenza al biologico, l'opzione ideale sono i prodotti del tuo orto, coltivati ​​da te.

Le verdure devono essere mature senza segni di danni visibili. La cosa più importante è che non ci dovrebbe essere assolutamente muffa sulla frutta. Se un processo di muffa è già iniziato in alcune aree del vegetale, allora tutto questo prodotto non può essere mangiato, deve essere gettato via. Il fatto è che l'intero ortaggio è già infetto da un fungo, quindi può essere pericoloso mangiare un tale frutto.

Lascia un Commento