Mikhail Nasibulin su incentivi e barriere alla digitalizzazione nel nostro Paese

Oggi la trasformazione digitale è uno dei principali fattori di crescita economica. Le aziende che possono adottare modelli di lavoro agile e adattarsi al cambiamento hanno più spazio per crescere che mai

Le aziende russe hanno un'opportunità unica di realizzare il proprio potenziale durante la rivoluzione digitale e di prendere il loro giusto posto tra i principali attori del mercato globale. Nonostante la presenza di fattori vincolanti oggettivi, le aziende si stanno trasformando e lo Stato sta sviluppando nuovi meccanismi di sostegno.

Esperto di tendenze

Mikhail Nasibulin Da maggio 2019 è a capo del Dipartimento per il coordinamento e l'attuazione dei progetti di economia digitale del Ministero delle comunicazioni e dei mass media del nostro Paese. È responsabile delle questioni relative al coordinamento del programma nazionale "Economia digitale della Federazione Russa", nonché dell'attuazione del progetto federale "Tecnologie digitali". Da parte del ministero, è responsabile dell'attuazione della strategia nazionale per lo sviluppo dell'intelligenza artificiale fino al 2030.

Nasibulin ha una vasta esperienza nello sviluppo di nuove tecnologie e start-up. Dal 2015 al 2017 ha ricoperto la carica di Vice Direttore del programma educativo di AFK Sistema. In questa posizione, ha guidato lo sviluppo e l'implementazione di una strategia per creare un pool di talenti per aziende pubbliche e private ad alta intensità scientifica e high-tech. Sviluppato una metodologia per l'approccio progettuale nella formazione degli ingegneri insieme alle istituzioni di sviluppo (Agenzia ANO per le iniziative strategiche, Iniziativa tecnologica nazionale, RVC JSC, Fondo per lo sviluppo delle iniziative Internet, Ministero dell'industria e del commercio, ecc.), Università tecniche e aziende leader (AFK Sistema, Intel, R-Pharm, ecc.) in un'ampia gamma di specializzazioni. Nel 2018 è diventato responsabile dei programmi di incubazione della Fondazione Skolkovo, da dove si è trasferito per lavorare presso il Ministero delle telecomunicazioni e delle comunicazioni di massa.

Cos'è la trasformazione digitale?

In generale, il la trasformazione digitale è una significativa ristrutturazione del modello di business di un'organizzazione che utilizza le nuove tecnologie digitali. Porta a un ripensamento fondamentale della struttura attuale e ai cambiamenti in tutti i processi, consente di creare nuovi formati nel lavorare con i partner, come i consorzi, nonché di adattare prodotti e servizi alle esigenze di un particolare cliente. Il risultato dovrebbe essere il raggiungimento da parte delle imprese di risultati chiave di efficienza economica, ottimizzazione dei costi aziendali e miglioramento della qualità del servizio offerto o del prodotto realizzato.

E ci sono casi così riusciti di trasformazione digitale delle aziende nel mondo. Pertanto, il conglomerato industriale Safran SA, nell'ambito dell'iniziativa per creare una "fabbrica del futuro", ha lanciato un nuovo ecosistema che include cambiamenti tecnologici e di personale. Da un lato ha contribuito allo sviluppo delle linee di produzione digitali, dall'altro ha cambiato qualitativamente il ruolo degli operai che, con l'ausilio di tecnologie avanzate, sono diventati operatori di moduli produttivi autonomamente flessibili.

Oppure, ad esempio, considera il produttore di macchine agricole John Deer. Al fine di ottimizzare la manutenzione e aumentare i rendimenti, l'azienda è passata gradualmente a un modello di trattore intelligente digitale con una piattaforma applicativa di servizio aperta (con l'integrazione di Internet delle cose, GPS, telematica, analisi dei big data).

Quali sono gli incentivi per lo sviluppo delle tecnologie digitali?

Nei paesi sviluppati, le aziende manifatturiere hanno un alto livello di implementazione delle moderne tecnologie digitali, in questo sono ancora avanti rispetto alle aziende nazionali. Una delle ragioni - la mancanza di una chiara visione strategica della trasformazione digitale e dei meccanismi di gestione del cambiamento in un certo numero di imprese russe. Si può inoltre notare il basso livello di automazione dei processi produttivi e delle funzioni amministrative (finanza e contabilità, acquisti, personale). Ad esempio, nel 40% delle aziende i processi non sono automatizzati.

Tuttavia, questo è anche un incentivo per un aumento significativo degli indicatori. Secondo un sondaggio di esperti, le aziende manifatturiere mostrano un forte interesse per il tema della trasformazione digitale.

Pertanto, il 96% delle aziende nei prossimi 3-5 anni prevede di modificare l'attuale modello di business a seguito dell'introduzione delle tecnologie digitali, un terzo delle aziende ha già avviato cambiamenti organizzativi, quasi il 20% sta già implementando progetti pilota.

Ad esempio, al cotone biologico viene applicata l'etichetta KamAZ ha già avviato un programma di trasformazione digitale che prevede una catena di processo digitale e continua dalla fase di sviluppo alla fase di assistenza post-vendita nell'ambito di contratti a ciclo di vita. Ciò consente di produrre nuovi modelli di camion premium, che non sono inferiori in termini di caratteristiche ai prodotti dei concorrenti stranieri.

Siber implementa il concetto di “fabbrica digitale”, che prevede la digitalizzazione dei processi produttivi e logistici. L'azienda sta implementando analisi avanzate per la manutenzione predittiva delle apparecchiature, gemelli digitali nella logistica ferroviaria per ottimizzare il processo di trasporto, nonché sistemi di visione artificiale e veicoli aerei senza equipaggio per monitorare la produzione e condurre ispezioni tecniche. In definitiva, ciò consentirà all'azienda di ridurre i costi e ridurre i rischi per la sicurezza industriale.

“Mail al nostro paese” nell'ambito della transizione da operatore postale tradizionale a società di logistica postale con competenze IT, ha già lanciato la propria piattaforma di analisi dei big data digitali per la gestione della flotta. Inoltre, l'azienda sta sviluppando un ecosistema di servizi nel mercato dell'e-commerce: dall'automazione dei centri di smistamento ai servizi finanziari e di corriere che semplificano la vita ai clienti.

Anche altre grandi aziende hanno progetti di trasformazione digitale di successo, ad esempio, Ferrovie Russe, Rosatom, Rosseti, Gazprom Neft.

La massiccia transizione al lavoro a distanza dovuta alla diffusione dell'infezione da coronavirus può anche diventare uno stimolo per una digitalizzazione più attiva delle aziende russe. La possibilità di un supporto ininterrotto e di alta qualità dei processi aziendali chiave nell'ambiente digitale si trasforma in un vantaggio competitivo.

Come superare gli ostacoli alla digitalizzazione?

I leader delle aziende russe considerano la mancanza di competenze tecnologiche, la mancanza di conoscenza delle tecnologie e dei fornitori, nonché la mancanza di risorse finanziarie i principali deterrenti alla trasformazione digitale.

Nonostante ciò, alcune aziende stanno già superando con successo le barriere esistenti: sperimentando nuove tecnologie digitali per migliorare l'efficienza degli attuali modelli di business, raccogliendo quantità significative di dati necessari per implementare servizi digitali, avviando cambiamenti organizzativi, inclusa la creazione di divisioni specializzate all'interno delle aziende aumentare il livello delle competenze tecnologiche aziendali, nonché, insieme a istituzioni scientifiche ed educative specializzate, avviare programmi orientati alla pratica per la formazione del personale.

Qui è importante tenere conto della pianificazione della qualità delle esigenze aziendali e della valutazione degli effetti delle soluzioni implementate nel processo di trasformazione digitale dell'azienda, nonché garantire l'elevata velocità di implementazione del progetto, che è un fattore determinante fattore in un mercato competitivo.

A proposito, nella pratica straniera, l'attenzione al cambiamento del modello di business, la creazione di un centro di competenza sotto la guida del CDTO (responsabile della trasformazione digitale) e lo stimolo di trasformazioni complesse nelle unità di business chiave sono diventati fattori chiave nel successo della trasformazione digitale.

Dallo Stato, le aziende manifatturiere si aspettano, prima di tutto, il supporto per l'implementazione di soluzioni tecnologiche, nonché la formazione di programmi educativi specializzati e lo sviluppo di un ecosistema innovativo e di imprenditorialità tecnologica. Pertanto, il compito dello Stato è creare una base per fornire supporto allo sviluppo delle tecnologie digitali e alla loro implementazione completa nel settore reale dell'economia. Il programma nazionale Economia digitale comprende una serie di misure di sostegno statale per progetti volti alla formazione e all'implementazione di tecnologie digitali end-to-end.

Inoltre, il Ministero delle Telecomunicazioni e delle Comunicazioni di massa ha predisposto Raccomandazioni Metodologiche per lo Sviluppo di Strategie di Trasformazione Digitale per gli Enti di Stato e le Società a Partecipazione Statale. Contengono una serie di suggerimenti e linee guida di base per aiutare a mettere in pratica gli approcci ei metodi più efficaci.

Sono certo che le misure attuate dallo Stato contribuiranno ad aumentare l'interesse e il coinvolgimento delle imprese e della società nei processi di trasformazione digitale e ci consentiranno di adattarci rapidamente alle moderne esigenze dei mercati russo e globale.


Iscriviti e seguici su Yandex.Zen: tecnologia, innovazione, economia, istruzione e condivisione in un unico canale.

Lascia un Commento