Come funziona la fecondazione in vitro?

Contenuti

Stimolazione follicolare

In precedenza, la futura mamma deve sottoporsi a un trattamento ormonale somministrato per iniezione. L'obiettivo di questo: ottenere lo sviluppo di più follicoli consentendo la raccolta di più ovociti. Più ci sono, più possibilità di gravidanza. La stimolazione è rigorosamente monitorata (monitoraggio) da ultrasuoni , che collaborano con noi, attingono direttamente dalla storia e dalla tradizione veneziana dosaggi ormonali. Quando i follicoli maturano, l'ovulazione viene innescata da un'iniezione di ormoni con attività LH: hCG.

Puntura di ovociti

Tra 36 e 40 ore dall'attivazione dell'ovulazione, i follicoli ovarici vengono perforati per via transvaginale. Più precisamente, è il liquido contenuto in ciascun follicolo contenente gli ovociti maturi che viene aspirato mediante un ago. La puntura viene eseguita sotto controllo ecografico e avviene in anestesia locale o, più spesso, in anestesia generale.

Preparazione degli ovociti

Il liquido follicolare viene quindi esaminato in laboratorio per identificare gli ovociti e isolarli. Dovresti sapere che tutti i follicoli non contengono necessariamente un ovocita e che non tutti gli ovociti sono fecondabili.

Preparazione dello sperma

La raccolta del seme e la sua preparazione (viene lavato) viene solitamente effettuata il giorno della fecondazione in vitro in laboratorio. ILverrà selezionato lo sperma più mobile. Per vari motivi può capitare che gli spermatozoi vengano raccolti molto prima; saranno quindi congelati. In caso di infertilità maschile maggiore, può essere necessario pungere congiuntamente gli ovociti e gli spermatozoi (punture dell'epididimo o del testicolo).

🚀Ulteriori informazioni sull'argomento:  Endometriosi: come riconoscere meglio questa malattia

inseminazione

è in a piatto di coltura contenente liquido nutritivo che avviene il contatto tra spermatozoi e ovociti. Questo viene posto all'interno di un'incubatrice a 37°C. Quest'ultimo deve poi indebolire il guscio dell'ovocita in modo che uno di loro possa fecondarlo.

Fecondazione e crescita embrionale

Il giorno successivo, possiamo vedere se sono stati fecondati degli ovociti. Per conoscere esattamente il numero di embrioni ottenuti, è necessario attendere altre 24 ore. Se è avvenuta la fecondazione, si possono osservare embrioni con 2, 4, 6 o 8 cellule (il numero di cellule dipende dalla data in cui sono state osservate). Gli embrioni più regolari vengono trasferiti 2-3 giorni dopo la puntura o congelati.

Possono anche essere fatte evolvere un po' più a lungo in un terreno di coltura prolungato per raggiungere lo stadio di "blastocisti", lo stadio finale dello sviluppo prima della schiusa.

Trasferimento di embrioni

Questo gesto indolore e rapido viene eseguito nel laboratorio di fecondazione in vitro. Utilizzando un catetere sottile, ile o gli embrioni vengono depositati all'interno dell'utero. Di solito vengono trasferiti solo uno o due embrioni e gli altri vengono congelati se la loro qualità lo consente. Dopo questo atto, la fase luteinica è coadiuvata da un apporto giornaliero di progesterone.

Monitoraggio della gravidanza

La gravidanza è segnalata da a dosaggio ormonale sistematico intorno al tredicesimo giorno dopo il trasferimento dell'embrione (nella fecondazione in vitro potrebbero esserci sanguinamenti privi di significato che maschererebbero l'inizio della gravidanza).

E la fecondazione in vitro con ICSI?

Durante la fecondazione in vitro con ICSI (iniezione intracitoplasmatica di spermatozoi), particolarmente indicata per l'infertilità maschile, il metodo è leggermente diverso. Viene scelto solo uno spermatozoo. Viene quindi iniettato all'interno di un ovocita e in una posizione specifica. Dopo 19-20 ore si verifica la presenza di due nuclei.

🚀Ulteriori informazioni sull'argomento:  Adozione internazionale in forte calo

Lascia un Commento