Foto e descrizione di Dacrymyces chrysospermus (Dacrymyces chrysospermus).

Contenuti

Dacrymyces chrysospermus (Dacrymyces chrysospermus)

Sistematici:
  • Divisione: Basidiomycota (Basidiomycetes)
  • Suddivisione: Agaricomycotina (Agaricomycetes)
  • Classe: Dacrimiceti (Dacrimiceti)
  • Sottoclasse: Incertae sedis (di posizione incerta)
  • Ordine: Dacrymycetales (Dacrymycetes)
  • Famiglia: Dacrymycetaceae
  • Genere: Dacrymyces (Dacrymyces)
  • Tipo: Dacrymyces chrysospermus (spora dorata di Dacrymyces)
  • Dacrymyces palmatus
  • Tremella palmata Schwein

Foto e descrizione di Dacrymyces chrysospermus (Dacrymyces chrysospermus).

Il nome attuale è Dacrymyces chrysospermus Berk. & MA Curtis

Nel 1873, il fungo fu descritto dal micologo britannico Miles Joseph Berkeley (1803–1889) e dal neozelandese Moses Ashley Curtis, che gli diedero il nome di Dacrymyces chrysospermus.

Etimologia da δάκρυμα (dacryma) n, strappo + μύκης, ητος (mykēs, ētos) m, fungo. L'epiteto specifico chrysospermus deriva da χρυσός (greco) m, oro, e oσπέρμα (greco) - seme.

In alcuni paesi di lingua inglese, i funghi del genere Dacrymyces hanno un nome popolare alternativo "streghe burro", che letteralmente significa "burro delle streghe".

nel corpo fruttifero non ci sono cappello, gambo e imenoforo pronunciati. Invece, l'intero corpo fruttifero è un grumo lobato o simile a un cervello di tessuto duro ma gelatinoso. Corpi fruttiferi di dimensioni variabili da 3 a 20 mm sia in larghezza che in altezza, dapprima pressoché sferici, poi assumendo una forma cerebrale lobata sempre più rugosa, leggermente appiattita, assumendo le sembianze di una zampa e un cappello a forma di pettine. La superficie è liscia e appiccicosa, tuttavia, con l'ingrandimento, si nota una leggera rugosità.

Spesso i corpi fruttiferi si fondono in gruppi da 1 a 3 cm di altezza e fino a 6 cm di larghezza. Il colore della superficie è giallo intenso, giallo-arancio, il punto di attacco al substrato è stretto e nettamente bianco, una volta essiccato, il corpo fruttifero diventa di colore bruno-rossastro traslucido.

Polpa elastico simile alla gelatina, che diventa più morbida con l'età, dello stesso colore della superficie dei corpi fruttiferi. Non ha alcun odore e sapore pronunciati.

polvere di spore - giallo.

Споры 18-23 x 6,5-8 micron, allungata, quasi cilindrica, liscia, a parete sottile.

Foto e descrizione di Dacrymyces chrysospermus (Dacrymyces chrysospermus).

Si deposita su tronchi in decomposizione e ceppi di conifere. Frutti, di regola, in gruppi su aree di legno senza corteccia o da crepe nella corteccia.

periodo di fruttificazione – quasi tutta la stagione senza neve dalla primavera al tardo autunno. Può comparire anche durante il disgelo invernale e tollera bene lo svernamento sotto la neve. L'area di distribuzione è ampia – nella zona di distribuzione delle foreste di conifere del Nord America, l'Eurasia. Si trova anche a nord del Circolo Polare Artico.

Il fungo è commestibile ma manca di sapore. Viene utilizzato sia crudo come additivo alle insalate, sia bollito (nelle zuppe) e fritto (di solito in pastella).

Foto e descrizione di Dacrymyces chrysospermus (Dacrymyces chrysospermus).

Dacrymyces che scompare (Dacrymyces deliquescens)

– un parente simile gelatinoso ha corpi fruttiferi più piccoli e irregolarmente sferici che ricordano caramelle arancioni o gialle, con polpa più succosa.

Le spore dorate di Dacrimyces, nonostante caratteristiche microscopiche completamente diverse, hanno anche una somiglianza esteriore con alcuni tipi di tremori:

Dorato tremante (Tremella aurantia) a differenza delle spore di dacrimyces aureus, cresce sui rami secchi delle latifoglie e parassita sui funghi del genere Stereum. I corpi fruttiferi del tremore dorato sono più grandi.

Foto e descrizione di Dacrymyces chrysospermus (Dacrymyces chrysospermus).

Tremella arancione (Tremella mesenterica)

– differisce anche nella crescita sugli alberi a foglie caduche e parassita sui funghi del genere Peniophora. Il corpo fruttifero dell'arancio tremante è generalmente più grande e non ha un colore bianco così pronunciato nel punto di attacco al substrato. La polvere di spore, invece, è bianca in contrasto con la polvere di spore gialle di Dacrymyces chrysospermus.

.

Foto: Vicki. Abbiamo bisogno di foto di Dacrymyces chrysospermus!

Lascia un Commento