Foto e descrizione della ragnatela lepistoides (Cortinarius lepistoides).

Contenuti

Lepistoides della ragnatela (Cortinarius lepistoides)

Sistematici:
  • Divisione: Basidiomycota (Basidiomycetes)
  • Suddivisione: Agaricomycotina (Agaricomycetes)
  • Classe: Agaricomiceti (Agaricomiceti)
  • Sottoclasse: Agaricomycetidae (Agaricomycetes)
  • Ordine: Agaricales (agarico o lamellare)
  • Famiglia: Cortinariaceae (Spiderwebs)
  • Genere: Cortinarius (ragnatela)
  • Tipo: Cortinarius lepistoides

 

Foto e descrizione della ragnatela lepistoides (Cortinarius lepistoides).

Titolo attuale - Cortinarius lepistoides TS Jeppesen & Frøslev (2009) [2008], Mycotaxon, 106, p. 474.

Secondo la classificazione intragenerica, Cortinarius lepistoides è compreso in:

  • Sottospecie: Flemmatico
  • Sezione: Quelli blu

La ragnatela ha ricevuto l'epiteto specifico “lepistoides” dal nome del genere di funghi Lepista (“lepista”) per la somiglianza esterna con la fila viola (Lepista nuda).

capo 3–7 cm di diametro, emisferica, convessa, poi prostrata, da blu-viola a grigio viola scuro, con striature igrofane radiali da giovane, presto grigiastra con centro grigio-bruno più scuro, spesso con macchie “ruggine” sulla superficie , con o senza resti molto sottili simili al gelo del copriletto; sotto erba, foglie, ecc. aderenti, il cappello diventa giallo-marrone.

Foto e descrizione della ragnatela lepistoides (Cortinarius lepistoides).

Records grigiastro, blu-viola, poi ruggine, con un distinto bordo porpora.

Foto e descrizione della ragnatela lepistoides (Cortinarius lepistoides).

Posare 4–6 x 0,8–1,5 cm, cilindrica, blu-violacea, biancastra nella parte inferiore con il tempo, presenta alla base un tubero dai margini nettamente delimitati (fino a 2,5 cm di diametro), ricoperto di resti blu-viola del copriletto sul bordo.

Foto e descrizione della ragnatela lepistoides (Cortinarius lepistoides).

Polpa biancastra, dapprima bluastra, grigio-bluastra nel gambo, ma diventa presto biancastra, leggermente giallastra nel tubero.

Odore insipido o descritto come terroso, mielato o leggermente maltato.

Gusto inespresso o morbido, dolce.

Споры 8,5–10 (11) x 5–6 µm, a forma di limone, nettamente e densamente verrucosa.

KOH sulla superficie del cappello, secondo varie fonti, è bruno-rossastro o giallo-bruno, leggermente più debole sulla polpa del gambo e del tubero.

Questa specie rara cresce nei boschi di latifoglie, sotto faggi, querce ed eventualmente noccioli, su suoli calcarei o argillosi, in settembre-ottobre.

Immangiabile.

Foto e descrizione della ragnatela lepistoides (Cortinarius lepistoides).

Purple Row (Lepista nuda)

– si differenzia per l'assenza di copriletto a ragnatela, leggera polvere di spore, gradevole odore fruttato; la sua carne sul taglio non cambia colore.

Foto e descrizione della ragnatela lepistoides (Cortinarius lepistoides).

Ragnatela cremisi (Cortinarius purpurascens)

– più grandi, talvolta con sfumature rossastre o olivastre nel colore del cappello; differisce nella colorazione delle placche, polpa e zampe del corpo fruttifero in caso di danneggiamento di colore porpora o addirittura porpora-rossastro; cresce su terreni acidi, tende a conifere.

Cortinarius camptoros – caratterizzato da un cappello marrone oliva con una sfumatura gialla o rosso-bruno senza toni violacei, che spesso è bicolore con una parte esterna hygrofan; il bordo dei piatti non è blu, cresce principalmente sotto i tigli.

Tenda blu erbaccia – una specie molto rara, rinvenuta negli stessi habitat, sotto faggi e querce su suoli calcarei; distinto da un cappello giallo ocra con una sfumatura olivastra, che spesso acquisisce una zonalità bicolore; anche il bordo dei piatti è nettamente blu-viola.

Sipario imperiale – differisce in un cappello in tonalità marrone chiaro, carne più chiara, un odore sgradevole pronunciato e una diversa reazione agli alcali sulla superficie del cappello.

Altre ragnatele possono essere simili, avendo sfumature viola nel colore dei corpi fruttiferi nella loro giovinezza.

Foto di Biopix: JC Schou

Lascia un Commento