Un adolescente sui social: come combattere un hater?

Contenuti

Alla scoperta del vertiginoso mondo di Instagram, Likee o TikTok, i nostri bambini dai 9 ai 10 anni non hanno idea di cosa stiano preparando i social network per la loro instabile autostima. Il più mite è imbattersi in un commento offensivo. Ma il timore reverenziale degli haters non è un motivo per rifiutare la comunicazione. Gli specialisti della comunicazione - la giornalista Nina Zvereva e la scrittrice Svetlana Ikonnikova - nel libro "Star of Social Networks" raccontano come rispondere correttamente al feedback negativo. Pubblicazione di uno snippet.

“Così hai pubblicato il tuo post. Ha pubblicato un video. Adesso lo vedono tutti – con il tuo avatar, con le emoticon (o senza di esse), con foto o immagini… E ovviamente ogni tre minuti guardi il social network per vedere se c'è una reazione? Piace? Un commento? E vedi – sì, c'è!

E a questo punto, la tua carriera di blogger potrebbe crollare. Perché anche la persona che sa come realizzare video fantastici e scrivere post meravigliosi non diventerà un blogger top se non sa come rispondere correttamente ai commenti. E come dovrebbe essere giusto?

Cosa fare se i commenti non ti lodano?

Trovare delle scuse? O taci? Nessuno conosce la risposta giusta. Perché non esiste. E c'è una disputa che si estende per un centinaio di commenti. Cosa rimane? Accetta l'opinione di qualcun altro.

Una volta Voltaire disse: "Non sono d'accordo con una tua parola, ma sono pronto a morire per il tuo diritto di dire quello che pensi". Questa è democrazia, tra l'altro. Pertanto, se nei commenti una persona esprime un'opinione che non condividi affatto, parlagliene, discuti con lui, spiega le tue argomentazioni. Ma non offendere. Ha il diritto di pensarlo. Sei diverso. Tutto diverso.

E se scrive cose cattive su di me e sui miei amici?

Ma qui stiamo già operando secondo un principio diverso. Ma prima, assicuriamoci che questo sia davvero brutto e non un altro punto di vista. C'era una volta una blogger Dasha. E una volta ha scritto un post: “Come sono stanca di questa matematica! Signore, non ce la faccio più. No, sono pronto a stipare i logaritmi e a guadare i discriminanti. Ma dovrei almeno capire perché. Sono un umanitario. Non avrò mai bisogno di equazioni cubiche nella mia vita. Come mai?! Bene, perché dedico molto tempo e nervi a loro? Perché non posso studiare oratoria, psicologia o storia in questo momento – cosa mi interessa veramente? Cosa deve succedere affinché l'algebra e la geometria diventino elettivi al liceo?"

Commenti negativi abbastanza logicamente sono piovuti su Dasha. Leggine cinque e dì: quali di loro, secondo te, sono scritte in sostanza e quali sono solo insulti?

  1. "Sì, non puoi ottenere nulla di più alto del" triplo "in algebra, quindi sei furioso!"
  2. “Oh, è subito ovvio: una bionda! È meglio che pubblichi le tue foto, almeno hanno qualcosa da guardare!
  3. “Questa è una stronzata! Come si può vivere senza la matematica?
  4. "Un'altra vittima dell'esame!"
  5. “Non sono assolutamente d'accordo! La matematica sviluppa il pensiero logico e, senza di esso, una persona vive quasi come un anfibio, con gli stessi istinti.

Esatto, gli insulti sono il primo, il secondo e il quarto commento.

In essi, gli autori non discutono con l'idea espressa da Dasha, ma valutano il livello intellettuale di Dasha. E sono molto critici. Ed ecco il terzo commento... Perché secondo te non si può ancora attribuire ad insulti (anche se ci tengo proprio a farlo)? Perché l'autore di questo commento non valuta Dasha, ma il pensiero da lei espresso. Certo, non sa come condividere con competenza la sua valutazione, ma almeno non scrive che Dasha è stupido.

Nota che questa è una grande differenza. Dire a una persona che è uno sciocco, o dire che la sua idea è stupida. Lo sciocco è un insulto. Idea stupida... beh, tutti diciamo cose stupide di tanto in tanto. Anche se è più corretto rispondere in questo modo: "Questa idea mi sembra stupida". E spiega perché. In realtà, questo è esattamente ciò che ha cercato di fare l'autore del quinto commento: ha espresso disaccordo con l'idea (si noti che non ha valutato Dasha in alcun modo) e ha argomentato la sua posizione.

Certo, è meglio discutere con coloro che sanno come farlo senza ferire la tua personalità. Forse perderai questo argomento. Ma sarà solo una disputa, non insulti che volano avanti e indietro. Ma i commenti pieni di rabbia o presa in giro di te e della tua famiglia possono essere tranquillamente cancellati. Hai tutto il diritto di non trasformare la tua pagina in spazzatura. E, naturalmente, liberala dallo sporco verbale.

 

Da dove vengono questi odiatori?

Il termine "hater" non ha bisogno di essere spiegato, giusto? Ci auguriamo che queste persone non siano venute sulla tua pagina, ma preparati: puoi sempre incontrare un hater su un social network. Naturalmente, le stelle ottengono il massimo da loro. Apri qualsiasi foto di una star su Instagram e troverai sicuramente nei commenti qualcosa del tipo: “Sì, gli anni sono già visibili…” o “Dio, come hai potuto indossare un vestito del genere su un culo così grasso!” Nota che abbiamo scritto con molta attenzione: "culo grasso". Gli hater non sono timidi riguardo alle loro espressioni. Chi e 'questa gente? Ci sono diverse opzioni.

 
  1. Gli haters sono persone che fanno il loro lavoro. Ad esempio, la società Romashka ha pagato odiatori appositamente assunti per scrivere ogni sorta di cose cattive nei commenti sui post della società Vasilek. E scrivono appassionatamente. Di conseguenza, le persone smettono di acquistare fiordalisi dalla società Vasilek e iniziano ad acquistare camomilla dalla società Romashka. significare? Certamente. Non farlo mai.
  2. Queste sono persone che si affermano a spese delle stelle. Ebbene, quando nella vita reale, il tranquillo perdente Vasya incontrerà Miss Mondo ?! Mai. Ma verrà sulla sua pagina sui social network e scriverà: “Beh, mug! E questa si chiamava bellezza? Pfft, abbiamo i maialini e anche più belli! L'autostima di Vasya salì alle stelle. Ma come – ha espresso il suo “fi” alla bellezza!
  3. Queste sono persone che amano vedere gli altri soffrire per le loro parole. Queste persone non commenteranno i post di Miss World. Inizieranno metodicamente a prendere in giro coloro che conoscono personalmente nei social network: studenti della propria scuola, “colleghi” nella sezione sportiva, vicini di casa… Si divertono a sentire il proprio potere sulle emozioni degli altri. Ha scritto qualcosa di brutto - e vedi come una persona arrossisce, impallidisce, non sa cosa dire in risposta ... E tutti hanno la possibilità di imbattersi in un odiatore del campione n. 3. Puoi semplicemente eliminare i suoi commenti offensivi. E puoi, se senti la forza in te stesso, reagire.

Come combattere un hater?

La cosa più importante qui è non rispondere nel modo in cui suggerisce l'hater. Cosa si aspetta da te? Risentimento, insulti reciproci, scuse. E qualsiasi tua risposta in questo formato significherà che stai seguendo l'hater, accettando le regole da lui imposte. Esci da questo aereo! Di' all'hater cosa sta facendo, prendi in giro la situazione o... completamente d'accordo con lui.

Una volta la ragazza Ira ha scritto in un commento: "Beh, dove ti sei cacciato con un culo così immenso?" "Beh, ora mi odi e non parli fino al punto", ha risposto Ira al commentatore. "Andiamo al lavoro o eliminerò il tuo commento." Senza offesa. Nessun insulto in cambio. Ira ha analizzato il commento dell'hater e ha avvertito cosa avrebbe fatto se ciò fosse accaduto di nuovo.

E un paio di mesi dopo, al commento: "Sì, generalmente sei mediocre!" – ha scritto: “Beh, tutto, tutto, ho sconfitto la ragazza! Mi arrendo! – e metti le emoticon. Ira non ha nemmeno pensato di entrare in discussione. Ha scherzato di sfuggita e quindi ha fatto cadere il terreno da sotto i piedi dell'odiatore. E per la terza volta, allo stesso hater (il ragazzo si è rivelato testardo), ha scritto a un commento offensivo sulla sua intelligenza: “Sì, è vero. Dritto al punto”.

 

"Sì, non puoi nemmeno litigare!" – l'hater ha risposto con risentimento e non ha più lasciato commenti sulla pagina di Ira. Mi sono piaciute in silenzio le sue foto. A proposito, la storia ha avuto una continuazione. Una volta che Ira iniziò a trollare un'altra persona. (Ira è una ragazza spiritosa, quindi il suo blog ha rapidamente guadagnato popolarità. E dove c'è popolarità, ci sono odiatori.)

Quindi, quel primissimo hater è venuto in difesa della ragazza con il suo petto. Ha respinto ogni attacco del troll alieno. Ira lesse tutto questo e sorrise.


Nina Zvereva e Svetlana Ikonnikova parlano di altre regole di comunicazione nei social network, dell'arte di raccontare pubblicamente storie interessanti e di trovare persone che la pensano allo stesso modo nel libro "Star of Social Networks. Come diventare un blogger cool” (Clever-Media-Group, 2020).

Lascia un Commento